4 consigli per zero sprechi in cucina

Zero sprechi: cosa significa?

Il Centro federale per la nutrizione e la nutrizione Hub, una rete di esperti di nutrizione, ha intervistato più di 100 professionisti della nutrizione e nutrizionisti sulle tendenze nutrizionali più importanti nel 2022. Le dieci tendenze che più ci seguiranno quest’anno sono state presentate a gennaio. Secondo gli esperti, le 5 principali tendenze nutrizionali per il 2022 sono:

  1. Alimentazione sostenibile e rispettosa del clima
  2. Dieta vegana e vegetale
  3. Consulenza nutrizionale digitale
  4. Consapevolezza su una sana alimentazione
  5. Nutrizione personalizzata e biohacking

La tendenza verso un’alimentazione sostenibile e rispettosa del clima è particolarmente trainata da Stile di vita zero sprechi incarnato. Zero sprechi significa: niente rifiuti, niente rifiuti di imballaggio, niente rifiuti. Anche misure come il riciclaggio, l’upcycling e la riparazione dei dispositivi contribuiscono allo stile di vita a rifiuti zero. L’obiettivo principale dello sforzo individuale dovrebbe essere quello di non causare più rifiuti nella vita di tutti i giorni. In pratica, è difficile ottenere un totale zero spreco con alcuni cambiamenti di comportamento e decisioni consapevoli, grandi quantità di rifiuti possono già essere evitate quotidianamente. Pertanto, un orientamento verso l’ideale zero rifiuti è già un passo importante verso una vita più sostenibile e rispettosa del clima.

Leggi presto: Questi sono i migliori occhiali da sole sostenibili >>

Chi consuma in modo più consapevole ed evita inutili sprechi di plastica sta già dando un contributo importante. Anche piccoli passi verso lo spreco zero possono avere un grande impatto: non dover stampare gli scontrini al supermercato, usare le proprie tazze da caffè da asporto, usare fazzoletti di stoffa al posto dei fazzoletti e altro ancora. Un approccio a zero rifiuti può farti risparmiare una quantità particolarmente elevata di rifiuti nella tua cucina. Ne abbiamo alcuni semplici per te picchi compilato con il quale si Evita i rifiuti in cucina essere capace.

I 4 migliori consigli per evitare gli sprechi in cucina

1. Acquista consapevolmente e senza imballaggio

Il primo e più importante passo per evitare sprechi in cucina e nella preparazione del cibo è: non comprare rifiuti in primo luogo. Molti degli alimenti base e degli ingredienti che utilizziamo in cucina sono avvolti in imballaggi non necessari al solo scopo di pubblicità e branding. Quando possibile, acquista senza imballaggio. Frutta e verdura, ad esempio, non devono essere acquistate in ciotole di plastica o di cartone. Acquista cibo fresco locale ai mercati settimanali e porta i tuoi materiali di conservazione: contenitori per il pranzo, sacchetti di stoffa, contenitori di metallo o barattoli per conserve sono adatti al trasporto di cibo. In alcune città ora ci sono anche negozi non imballati dove è possibile acquistare generi alimentari senza imballaggio. In generale, però, a Rifiuti Zero vale la regola d’oro: compra solo ciò di cui hai veramente bisogno.

2. Conservare e conservare i prodotti deperibili

Conservare gli ingredienti base asciutti e chiusi ermeticamente. Quindi durano a lungo. Pasta, riso, farina d’avena, noci e semi fanno meglio in barattoli e contenitori di vetro in cucina senza sprechi. Questo ha diversi vantaggi: da un lato, puoi sempre vedere esattamente quanti ingredienti sono rimasti nel bicchiere. Ciò eviterà inutili acquisti duplicati. D’altra parte, gli alimenti si conservano molto più a lungo se conservati ermeticamente. Un altro vantaggio della conservazione in contenitori di vetro: le tarme non hanno possibilità di depositarsi nel cibo.

3. Cucinare senza sprechi e sprechi

Per evitare inutili sprechi in cucina, non solo dovresti fare acquisti consapevolmente, ma anche elaborare il cibo in modo consapevole. Organizza bene i tuoi piatti e pensa non solo a cosa vuoi preparare con le verdure fresche, ma anche a cosa puoi evocare cose deliziose dagli avanzi. Sophia Hoffmann fornisce ispirazione per piatti eccitanti e creativi senza sprechi nel suo bestseller “Zero Waste Kitchen”. Andrea Sokol svela anche ricette, nozioni di base su Zero Waste Lifestyle e consigli per lo shopping in “The Everything Use Cookbook”. Se sei interessato solo a deliziose ricette a base di frutta e verdura, dai un’occhiata a Zero Waste Kitchen di Veronika Pichl. Sulla strada per la cucina a rifiuti zero, hai molte opportunità per riutilizzare il cibo fino alla fine. Prepara il pane alla banana farcito con vecchie banane, conserva la zucca o i peperoni avanzati, oppure prova una sana fermentazione e prepara i tuoi crauti.

anche interessante: Queste cose succedono quando si mangiano i crauti ogni giorno >>

4. Zero sprechi nelle bevande

Evitare gli sprechi inizia nella mente. Fai il punto sui tuoi attuali comportamenti in cucina e pensa a come evitare sprechi di imballaggio o inutili sprechi in futuro. Invece di bere caffè filtro, ad esempio, puoi passare al caffè turco o utilizzare una pressa francese per prepararlo. Il caffè freddo può anche essere preparato facilmente durante la notte senza sprechi. Uno dei modi più semplici per evitare i rifiuti di plastica è usare l’acqua del rubinetto. Invece di acquistare l’acqua dalle bottiglie di plastica, puoi tranquillamente bere l’acqua del rubinetto. La qualità dell’acqua potabile in Germania è molto buona.

Per saperne di più: Ecco cosa succede quando si beve l’acqua del rubinetto >>

Nel video: I migliori gadget a spreco zero del test

Leave a Reply

Your email address will not be published.