5 motivi per mangiare più bacche di sambuco

5 motivi per mangiare più bacche di sambuco

Bacche di sambuco: ingredienti delle bacche miracolose

Le bacche di sambuco sono un favorito perenne nella medicina popolare locale. Anche la famosa naturopata medievale Hildegard von Bingen si affidava agli effetti curativi del sambuco nel trattamento di molti disturbi diversi. I frutti blu intenso del sambuco sono di stagione tra agosto e settembre e non solo ci piacciono in marmellate, succhi o tè, ma possono anche aggiungere una nota dolce a piatti di selvaggina come i chutney. Le deliziose bacche contengono molti nutrienti salutari, circa 100 grammi:

  • Carboidrati (7 grammi)
  • Proteine ​​(1 grammo)
  • Vitamina C (25 milligrammi)
  • Vitamina A (60 microgrammi)
  • Ferro (1,6 milligrammi)
  • Potassio (300 milligrammi)
  • Calcio (35 milligrammi)

Sambuco: 5 effetti sulla salute

1. Rafforza il sistema immunitario e allevia i sintomi del raffreddore

Le bacche di sambuco sono vere armi multiuso contro infezioni e malattie. Rafforzano il nostro sistema immunitario con una varietà di vitamine. Soprattutto, l’elevata percentuale di vitamina C aiuta a rafforzare il sistema immunitario. Le bacche di sambuco ei succhi freschi che se ne ricavano sembrano essere particolarmente efficaci contro il raffreddore e le infezioni influenzali. Oli essenziali e agenti abbronzanti hanno anche un effetto antimicrobico e antinfiammatorio. Alcuni anni fa, i ricercatori sono stati in grado di osservare negli studi che il consumo di piccole quantità di estratto concentrato di sambuco può alleviare i sintomi dell’influenza fino a 4 giorni prima.

2. Inibisce l’infiammazione e allevia i reumatismi

Anche gli ingredienti antiossidanti svolgono un ruolo importante negli effetti curativi del sambuco. Gli antociani, i pigmenti che conferiscono al sambuco il suo colore blu scuro e viola, eliminano i radicali liberi e quindi proteggono le nostre cellule dai danni del DNA. Gli antociani proteggono anche dall’infiammazione del nostro corpo e possono fornire sollievo, soprattutto per i disturbi legati ai reumatismi o all’osteoporosi.

anche interessante: Evita questi alimenti per prevenire l’infiammazione nel corpo >>

3. Migliora la salute dei reni e della vescica

Un altro pigmento a base vegetale che si trova in abbondanza nel sambuco è la sambucianina. Ha un comprovato effetto diuretico, il che spiega perché abbiamo bisogno di trovare un posto tranquillo molto più velocemente dopo aver consumato il succo di sambuco che dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua. Inoltre, le bacche di sambuco contengono grandi quantità di potassio minerale. Il potassio regola l’equilibrio idrico nel nostro corpo e assicura la trasmissione dei segnali dai nervi ai muscoli. L’influenza combinata di sambucianina e potassio stimola la funzione renale e vescicale. Gli inquinanti vengono eliminati dal nostro sistema urinario attraverso una minzione più frequente. Questo è estremamente benefico per la salute dei reni e della vescica.

4. Previene lo sviluppo dell’herpes

Quasi tutti portano il virus dell’herpes. Se e quando scoppia l’herpes dipende dal sistema immunitario e dalla predisposizione genetica dell’individuo. In molte persone, tuttavia, l’herpes si verifica sempre quando il sistema immunitario è gravemente indebolito. Quindi è facile che i virus raggiungano la superficie della pelle e causino infiammazioni dolorose. Il sambuco contiene molta vitamina A e vitamina C. Entrambi insieme rafforzano il sistema immunitario e proteggono le cellule della pelle: la migliore protezione contro l’herpes.

Buono a sapersi: Questi sono i segni di un’infezione da herpes >>

5. Rafforza i muscoli e le ossa

Le bacche di sambuco in agrodolce sono ricche di potassio e calcio. Mentre il calcio è un elemento fondamentale per la salute delle ossa e può avere un effetto positivo sulla densità ossea, il potassio svolge un ruolo importante nel normale funzionamento dei muscoli. Supporta la trasmissione degli stimoli ai muscoli, mantiene l’elasticità delle fibre muscolari e aiuta a regolare la pressione sanguigna e l’equilibrio idrico nei muscoli.

Estate significa raccogliere bacche di sambuco

I profumati fiori di sambuco sbocciano da maggio a luglio. Lo sciroppo di sambuco può essere fatto dai fiori. A fine estate, da agosto a settembre, è finalmente il momento di raccogliere le deliziose bacche di sambuco. Se vuoi raccoglierli tu stesso, aspetta che le bacche siano completamente colorate nelle ombrelle. Solo allora maturano. Assicurati di indossare i guanti durante la raccolta, poiché il succo delle bacche è difficile da rimuovere dalla pelle.

Nutrienti sani per anziani: la nostra raccomandazione

Le bacche di sambuco sono generalmente pronte per la raccolta da agosto o settembre, a seconda delle condizioni meteorologiche. Se vuoi consumare regolarmente i numerosi ingredienti benefici per la salute, le vitamine e gli antiossidanti contenuti nella frutta scura, puoi anche assumere integratori alimentari a base di bacche di sambuco. Capsule vegane, senza glutine e senza lattosio con 300 mg di estratto di sambuco rubyni® forniscono molti antociani antiossidanti e antinfiammatori. Grazie a un processo di essiccazione delicato, nell’estratto rimane un numero particolarmente elevato di nutrienti salutari di sambuco nero.

Puoi anche usare il potere naturale del sambuco come integratore alimentare come deliziose caramelle gommose alla frutta. Le caramelle gommose Nature’s Way contengono estratto di sambuco e vitamina C per un forte sistema immunitario.

Video: questo è importante quando si raccolgono fiori di sambuco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *