Consigli per vivere senza carne

“Gli esseri umani hanno sempre mangiato carne” – questa affermazione ti suona familiare? Quando si parla di consumo di carne, le opinioni divergono e chi dispensa la carne spesso scatena litigi alle cene in famiglia. Secondo il Ministero federale dell’alimentazione e dell’agricoltura (BMEL), la quantità di carne macellata in Germania nel 2021 è diminuita del 2,4% rispetto all’anno precedente. Nonostante ciò, il consumo di carne pro capite era ancora di circa 55 chili.

La carne non è sana, vero? Le mie ragioni per una vita senza carne

Sento spesso da persone che mangiano cibo vegetariano o vegano che non gli è mai piaciuto mangiare carne – sfortunatamente per me non è così. Perché: mi piace il sapore della carne. Tuttavia, la necessità di voler mangiare carne è anche una questione di abitudine. Perché più tempo sto senza, meno voglia di bistecca e simili, ma quali sono i motivi per cui non mangio carne?

Non è vero che la carne sia generalmente malsana, in fondo è una fonte di proteine ​​di alta qualità, ricche di minerali come ferro, zinco o selenio e di vitamine del gruppo B. In particolare, otteniamo la vitamina B12 solo dai prodotti animali. In generale, tuttavia, possiamo soddisfare le nostre esigenze nutrizionali anche in altri modi. Dipende molto anche dalla carne che mangiamo: secondo gli studi, le carni rosse e le carni e gli insaccati altamente lavorati non solo aumentano il rischio di malattie cardiovascolari, ma anche di cancro al colon. La Società Tedesca di Nutrizione (DGE) raccomanda quindi di mangiare non più di 300-600 grammi a settimana. Tralasciando i valori nutrizionali della carne, ci sono due fattori che, dal mio punto di vista, parlano contro il consumo di carne: il benessere degli animali da un lato e le emissioni di CO₂ dall’altro. Per me, il mio amore per gli animali è incompatibile con il consumo di carne. Oltre al fatto che il bestiame è responsabile di gran parte dei gas serra globali, coloro che distribuiscono carne possono quindi contribuire a ridurli, così come misure come guidare di meno o fare acquisti a livello regionale.

Finalmente senza carne: i miei consigli per una vita senza carne

1. Guarda i documentari

Il miglior consiglio che posso dare a chiunque cerchi di ridurre la carne o eliminarla completamente è guardare documentari sull’argomento. Per quanto banale possa sembrare, per me è stato il punto cardine che ha fatto sì che il mio cambiamento di dieta accadesse. Come ho già detto, sono un amante degli animali e ho anche versato una lacrima quando una mosca viene uccisa nel mio appartamento. Probabilmente stai pensando: è una specie di grottesco mangiare carne allora, vero? Destra! Quindi l’idea di rinunciare alla carne è germogliata in me molto prima che la mettessi effettivamente in pratica. Ogni volta che mi imbattevo in un video di organizzazioni per il benessere degli animali come PETA o Greenpeace sui social media che mostrava come mucche o maiali vivono o muoiono sotto crudeli allevamenti intensivi, scorrevo rapidamente. E penso che sia così per molte persone: se non hai bisogno di vedere la sofferenza che stai causando, puoi facilmente sopprimerla. Per questo motivo, è importante gestirlo con attenzione, non solo le sofferenze degli animali causate dal consumo di carne, ma anche gli effetti associati sull’ambiente o sulla propria salute. I documentari che posso consigliare in questo contesto sono “Cowspiracy” (Netflix), “What the Health” (Netflix) e “Hope for All” (Amazon Prime).

2. Ridurre prima il consumo di carne

L’uomo è una creatura abitudinaria – non è detto per niente. Quindi, se improvvisamente ometti la carne dalla tua dieta, puoi rapidamente ricadere. Una volta che la voglia di rinunciare alla carne è arrivata, puoi avvicinarti lentamente al tuo obiettivo. Ad esempio, inizialmente per un periodo di diversi mesi mangiavo carne solo una volta alla settimana, ma poi era biologica. Dopo quel tempo, non era più difficile evitare la carne nei miei pasti. E anche se lo fai una volta alla settimana, è un passo nella giusta direzione. In tal caso, dovresti solo assicurarti di mangiare carne biologica, perché ciò di solito significa non solo un migliore allevamento per gli animali, ma la carne è anche priva di residui di farmaci.

3. Mangia a livello internazionale

Ti piace il cibo italiano? Sorprendente! Perché un altro punto che può essere estremamente utile quando non si mangia carne è cucinare a livello internazionale. Perché in molti paesi si cucina molto senza carne o i piatti possono essere preparati meravigliosamente senza carne. Chiunque mangi un arrosto o una cotoletta ogni giorno avrà difficoltà a sostituire la carne. Nella cucina italiana, invece, le cose sono completamente diverse, perché che si tratti di pasta, bruschette o pizza, molte delle prelibatezze sono senza carne. A proposito, anche la cucina indiana o thailandese è buona se stai cercando deliziosi piatti vegetariani.

Interessante anche: ecco cosa succede se non mangi carne per quattro settimane>>

Conclusione: non è sempre facile

È normale che le dimissioni complete, specie all’inizio, non siano facili. Quindi, se diventi debole e sei un pezzo di carne, non dovresti sentirti male. E ad essere sincero, nei tre anni in cui sono stato senza carne, ho fatto un’eccezione al pranzo di Natale. Dovresti sempre tenere a mente che ogni cambiamento, non importa quanto piccolo, ha un effetto positivo: ti dà la motivazione per continuare in futuro.

Leave a Reply

Your email address will not be published.