La dieta flessibile è così salutare

La dieta flessibile è così salutare

Che cos’è il mangiare flessibile?

I flexitariani mangiano principalmente e principalmente cibo vegetariano, ma mangiano carne, pesce e altri prodotti animali come occasione ea loro discrezione. La parola è una reinvenzione di “flessibilità” e “vegetariano”. Questi vegetariani flessibili non devono essere intesi come vegetariani dalla volontà debole che si concedono la carne ogni tanto quando gli fa comodo. I flexitariani prendono la decisione consapevole di ridurre significativamente il proprio consumo di carne. A questo si accompagna una maggiore attenzione alla qualità della carne consumata. I prodotti zootecnici industriali in condizioni degradanti e malsane sono tabù. La maggior parte dei flexitariani attribuisce grande importanza alle foche organiche, alla sostenibilità e al benessere degli animali. Se si consuma carne, proviene da fonti e sistemi di allevamento particolarmente buoni.

Più del dieci percento delle persone in Germania si considera flessibile. Una crescente consapevolezza sociale della produzione buona e sostenibile in agricoltura e allevamento negli ultimi anni, una maggiore consapevolezza ambientale generale e stili di vita rispettosi del clima sono le ragioni principali della rapida crescita dei seguaci flessibili. L’attenzione alla salute individuale e le intuizioni profonde sulle condizioni a volte catastrofiche dell’allevamento intensivo hanno fatto riflettere molte persone sul proprio consumo di carne.

3 motivi per una sana alimentazione flessibile

1. Benefici in termini di salute

La Società tedesca di nutrizione (DGE) raccomanda un massimo di 300-600 grammi di carne a settimana come parte di una dieta equilibrata. In Germania si consuma in media il doppio della carne. I flexitariani che consumano carne solo occasionalmente a volte si avvicinano molto alla raccomandazione della GDE. Beneficiate di tutti i benefici che una dieta vegetariana porta con sé e potete anche ottenere importanti vitamine e sostanze nutritive dai cibi animali attraverso le piccole quantità di carne scelte consapevolmente nella vostra dieta. La vitamina B12, così importante per il metabolismo umano, si trova solo negli alimenti animali. I flexitariani possono assumere abbastanza B12 da una dieta equilibrata con quantità occasionali di carne. Tuttavia, poiché i flexitariani sono principalmente vegetariani, ci sono molti benefici per la salute associati al consumo di cibi a base vegetale. Una quantità sufficiente di fibre alimentari può supportare la digestione. Allo stesso tempo, la fibra solubile è particolarmente indicata per i normali livelli di zucchero nel sangue. Anche la salute cardiovascolare trae beneficio dalle diete vegetariane grazie a una pressione sanguigna sana e stabile. Anche il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 è inferiore.

vai all’articolo: Questi alimenti sono particolarmente ricchi di fibre alimentari >>

2. Vivi in ​​modo più sostenibile e attento al clima

Il consumo annuo pro capite di carne in Germania nel 2020 è stato di 57,33 chilogrammi. Nonostante vi sia una chiara tendenza al ribasso nel consumo di carne – nel 1991, ad esempio, i tedeschi mangiavano ancora quasi 64 chili di carne pro capite – mangiamo ancora molta carne e salsicce. Gli animali e l’ambiente soffrono del nostro insaziabile appetito per la carne. L’allevamento intensivo indegno, gli animali malati che vengono trattati profilatticamente con antibiotici e le enormi aree agricole utilizzate per l’allevamento di animali e la produzione di mangimi lasciano tutti un’impronta dannosa per l’ambiente e rispettosa del clima. L’industria della carne come funziona attualmente non è sostenibile e deve cambiare. Per questo, il comportamento dei consumatori deve prima cambiare. Perché la nostra domanda determina il mercato e le modalità di produzione. I flexitariani, che attribuiscono grande importanza alla buona qualità della carne, al benessere degli animali e alla produzione sostenibile, contribuiscono attraverso le loro decisioni di acquisto e consumo a rendere la produzione di carne più umana ed ecologicamente sostenibile in futuro.

Per saperne di più: Ecco cosa succede quando si mangiano cibi biologici tutti i giorni >>

3. La dieta è facile da seguire

Uno degli aspetti più interessanti della dieta flessibile è quanto sia facile attenersi alla dieta. Non esistono divieti o limiti massimi chiaramente definiti per gli alimenti di origine animale. L’unica cosa che conta è il pensiero di ridurre il consumo di carne. Quanta o poca carne finisci per mangiare dipende interamente da te. Ovviamente, se si riduce il più possibile il consumo di carne, aumentano i benefici per la salute e gli effetti positivi sul benessere degli animali e sulla protezione dell’ambiente. L’idoneità all’uso quotidiano della dieta flessibile dà alla dieta molti sostenitori, poiché lo spazio per le decisioni alimentari spontanee è ampio. I flexitariani non devono preoccuparsi di non trovare piatti adatti a loro in un ristorante. Anche gli inviti a cena con gli amici non sono un intralcio, chi mangia prevalentemente cibo vegetariano e presta attenzione ad una dieta equilibrata può, da flexitariano, mangiare pesce e carne di tanto in tanto ea seconda dell’occasione.

leggi subito: Queste tendenze dietetiche sono davvero molto salutari >>

Leave a Reply

Your email address will not be published.