Lo zucchero provoca gonfiore e altre malattie

Lo zucchero provoca gonfiore e altre malattie

Che si tratti di orsetti gommosi o cioccolato, i dolci sono nei menu di molte persone come spuntino quotidiano. E questo nonostante il fatto che le prelibatezze contengano grandi quantità di zucchero, che possono avere un impatto negativo sulla nostra salute. Ma cosa succede esattamente?

Zucchero: ecco come provoca flatulenza, diarrea e dolore addominale

Troppo zucchero può sconvolgere il delicato equilibrio tra batteri e funghi nell’intestino, portando a una digestione alterata. Mal di stomaco, diarrea e flatulenza sono i primi sintomi quando i batteri e i funghi “cattivi” nell’intestino prendono il sopravvento. La farina bianca così come gli zuccheri semplici e doppi andrebbero ridotti e si dovrebbero invece utilizzare cereali integrali, verdura e frutta. Gli alimenti ricchi di zucchero sono spesso anche ricchi di grassi, il che può aumentare i sintomi. Ma può anche accadere che una quantità insufficiente di fibre e liquidi rallenti il ​​movimento intestinale e causi stitichezza. Quindi bevi molta acqua, fai esercizio e usa lassativi naturali come prugne o semi di lino.

Ecco come ogni tipo di zucchero influisce sul tuo intestino:

glucosio
Se il glucosio puro entra nello stomaco, non ha più bisogno di essere scomposto lì. Lo zucchero entra nell’intestino tenue, dove passa attraverso la mucosa intestinale nel sangue. La glicemia aumenta e il pancreas rilascia insulina per portare lo zucchero nelle cellule dove viene utilizzato per produrre energia. Troppo glucosio puro colpisce l’intestino e il metabolismo degli zuccheri del corpo. Troppo zucchero nell’intestino può portare a flatulenza e diarrea. Garantisce inoltre che le mucose non siano più adeguatamente protette. Se c’è troppo zucchero nel sangue, il pancreas viene sopraffatto dalla produzione di insulina, che può portare all’insulino-resistenza, un precursore del diabete. Inoltre, lo sballo dura poco dopo il consumo, seguito da una bassa concentrazione e prestazioni.

galattosio
Questo zucchero si comporta in modo simile al glucosio, ma non viene scomposto nel corpo con l’insulina. È molto ben tollerato e non ha effetti negativi sull’intestino. Tuttavia, se viene somministrato troppo in alto nella sua forma pura o se vengono mangiati troppi cibi contenenti galattosio, può portare alla diarrea. Nel caso di una malattia metabolica ereditaria, le persone colpite mancano dell’enzima alfa-galattosidasi, quindi il corpo non può elaborare il galattosio. Le persone affette possono sviluppare ittero, apatia e disfunzione epatica già dall’infanzia.

fruttosio
In quantità normali, il fruttosio è ben tollerato dalla maggior parte delle persone. Nelle persone con intolleranza al fruttosio, l’assorbimento nell’intestino è disturbato in modo che il fruttosio non possa più essere digerito correttamente. Flatulenza e diarrea sono il risultato dell’intolleranza al fruttosio. Ma anche nelle persone sane, il consumo eccessivo di fruttosio può portare a sintomi di questo tipo. Quindi ha senso fare affidamento su frutta a basso contenuto di zucchero ed evitare cibi pronti che spesso contengono fruttosio a basso costo. Quest’ultimo anche perché troppo fruttosio può portare a steatosi epatica analcolica.

zucchero da tavola
Poiché lo zucchero da tavola convenzionale è costituito da glucosio e fruttosio, agisce anche sull’intestino in grandi quantità, come già accennato in precedenza per glucosio e fruttosio. Tuttavia, in caso di intolleranza allo zucchero da tavola o al saccarosio, si verificano dolori addominali, crampi allo stomaco, diarrea e vomito. Le persone colpite mancano dell’enzima saccarosio-isomaltasi, che scompone lo zucchero nell’intestino tenue.

latte Dolce
Nella sua forma originale, il lattosio non può essere assorbito dalla mucosa intestinale. Il lattosio viene scomposto con l’aiuto dell’enzima lattasi, prodotto dalle cellule mucose dell’intestino tenue. Questo non causa alcun problema nelle persone sane. Diverso è il caso dell’intolleranza al lattosio: l’enzima non riesce più a formarsi a sufficienza, per cui il lattosio arriva immodificato nell’intestino crasso. Lì serve come cibo per i batteri. I prodotti di scarto provocano sintomi come diarrea, dolore addominale e flatulenza. Una dieta senza lattosio o compresse di lattasi contenenti l’enzima aiuta contro l’intolleranza allo zucchero.

zucchero d’orzo
Non sono noti disturbi metabolici o effetti nell’intestino sul maltosio. Lo zucchero si trova in pochi alimenti e viene prodotto solo in piccole quantità quando l’amido viene digerito.

Dov’è lo zucchero?

Nelle culture occidentali, lo zucchero raffinato è diventato un’abitudine alimentare. Caffè zuccherato, dolci come spuntino e cola al posto dell’acqua: così è la vita di tutti i giorni per molte persone. A questo si aggiungono le bombe di zucchero nascoste nei latticini, nelle conserve e nelle salse. Anche i prodotti pronti salati contengono sempre più zucchero industriale. Ma spesso lo zucchero non è scritto come tale nell’elenco degli ingredienti alimentari. Le designazioni comuni sono:

tipo di zucchero nome di zucchero Consiste… Accadere
zucchero semplice
(Monosaccaridi)
Destrosio / Destrosio / Glucosio / Sciroppo di glucosio Il destrosio è lo zucchero più noto ed è indicato nella scienza come glucosio. In quasi tutti i cibi
Zucchero di melma/galattosio

La differenza rispetto al glucosio è che il galattosio non ha bisogno di insulina per essere processato nella cellula. La glicemia rimane bassa.

Latte e alimenti a cui è stato aggiunto lattosio
Zucchero/fruttosio della frutta

Il fruttosio è un componente del frutto e fornisce la dolcezza naturale. Le persone con intolleranza al fruttosio non possono tollerare lo zucchero.

frutta, miele, alimenti trasformati
doppio zucchero
(disaccaridi)
Zucchero da tavola/saccarosio/zucchero di barbabietola/zucchero di canna

Lo zucchero da tavola bianco è costituito da una molecola di glucosio e una molecola di fruttosio. Lo zucchero si ottiene dalla barbabietola da zucchero.

Caramelle, prodotti pronti, bibite dolci
zucchero del latte/lattosio Lo zucchero del latte è costituito da una molecola di glucosio e una molecola di galattosio. latte e alimenti trasformati
Zucchero di malto / Maltosio Lo zucchero di malto è costituito da due molecole di glucosio. Birra, patate, pasta
Zuccheri multipli (polisaccaridi) Forza È costituito da dieci molecole di glucosio e più. Sapore dolce solo dopo la spaccatura. Patate, cereali, riso, mais, cereali integrali
Gli studi hanno dimostrato che una persona media consuma l’equivalente di un massimo di 29 zollette di zucchero, o circa 87 grammi, al giorno. È quasi quattro volte la dose giornaliera raccomandata di 25 grammi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Appaiono queste enormi quantità rapidamente in un surplus caloricoportando all’obesità e alle malattie correlate.

Altre conseguenze dannose del consumo di zucchero

Troppa resistenza all’insulina da zucchero

Quando si mangiano cibi ricchi di carboidrati e persino di proteine, l’insulina viene prodotta nel pancreas e rilasciata nel sangue. L’insulina assicura che lo zucchero penetri nelle cellule e sia utilizzato per produrre energia. Gli zuccheri semplici entrano nel sangue e nelle cellule più rapidamente dei polisaccaridi. Se si consuma regolarmente troppo zucchero semplice, ad esempio sotto forma di pane bianco, cioccolato o orsetti gommosi, il livello di insulina rimane costantemente alto, il che può causare insulino-resistenza. Questo è il precursore del diabete.

Lo zucchero promuove l’obesità e la malattia

Lo zucchero raffinato non ha vitamine, minerali o fibre, quindi il corpo deve attingere dalle proprie riserve. Ciò può portare a una carenza cronica di minerali, che può promuovere l’obesità e quindi una varietà di malattie.

Lo zucchero provoca brutta pelle

Poiché i dolci, ad esempio, aumentano rapidamente i livelli di zucchero nel sangue, la produzione di olio della pelle viene stimolata e si sviluppano piccole infiammazioni che possono portare a inestetismi e acne. Inoltre, il consumo eccessivo di zucchero provoca la saccarificazione delle fibre dei tessuti, nota come glicazione, che si traduce in un aumento delle rughe.

Lo zucchero ha un effetto negativo sul nostro cervello

Il consumo eccessivo di zucchero non solo danneggia la nostra salute fisica, lo zucchero può anche avere un impatto negativo sul nostro cervello e sulla nostra psiche. Uno studio britannico ha scoperto che le persone che consumavano più di 67 grammi di zucchero al giorno avevano un rischio maggiore di malattie mentali come disturbi d’ansia o depressione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *