Perché la pinsa è più sana della pizza

Perché la pinsa è più sana della pizza

Cos’è una pinsa?

La pinsa, detta anche pinsa romana, è una modifica della famosa pizza. L’idea originale è nata dall’azienda italiana Di Marco Corrado Srl, il cui fondatore nel 2001 ha creato il marchio Pinsa Romana ufficialmente registrato.

Da un punto di vista puramente visivo, Pinsa ricorda una focaccia. Ma ci sono anche forti somiglianze con la pizza normale che non si possono negare. La differenza principale, tuttavia, è nella massa.

L’impasto per una pizza napoletana è tradizionalmente costituito da un solo tipo di farina, solitamente di tipo 0 o 00. L’impasto della pinsa, invece, è fatto con diversi tipi di farina, tutti accuratamente mescolati tra loro. Oltre alla farina di frumento, fanno parte dell’impasto anche la farina di riso e di soia. Si aggiungono anche grandi porzioni di lievito naturale e acqua. Olio d’oliva e un pizzico di sale completano l’impasto per una pinsa. In alcune varianti di ricetta non dovrebbero mancare l’orzo e il miglio.

Perché la pinsa è più sana della pizza

  • Una pinsa, o impasto pinsa, ne ha solo uno rispetto al classico impasto della pizza frazione calorica. questo è perché lungo tempo di fermentazione dell’impasto. Gli highlight? Prima di poter infornare la pinsa, l’impasto deve lievitare per almeno 24 ore, al massimo fino a 72 ore. il lungo riposo aumenta il contenuto di acqua fissalo chiaramente. La conseguenza? Abbiamo meno sete quando mangiamo.
  • Anche la pinsa è essenziale meglio digeribile rispetto al suo concorrente rotondo. Perché grazie al lungo periodo di riposo, lo stomaco non ha più bisogno di avviare i propri processi di fermentazione.
  • Un altro punto positivo: l’impasto non è solo particolarmente leggero e facilmente digeribile, ma anche molto magro e carino. Le numerose cavità che si formano durante il periodo di fermentazione lo rendono croccante all’esterno e bello e morbido all’interno.

a proposito: A causa dell’alto contenuto di acqua, l’impasto della pinsa non viene arrotolato o modellato nell’aria. Invece, i fornai schiacciano l’impasto direttamente in una forma ovale per lo più oblunga.

Come si copre una pinsa?

Il piatto di pasta digeribile viene solitamente coperto dopo la cottura. Al posto della salsa di pomodoro si usa solo olio e un pizzico di sale. Inoltre, molte persone aggiungono verdure, carne o formaggio alla loro pinsa.

ricette sane per la pizza

Ami la pizza ma vorresti risparmiare un po’ di calorie? Oltre alla variante della pinsa, esistono innumerevoli altre varianti del delizioso primo piatto di pasta. Ecco i nostri consigli:

Leave a Reply

Your email address will not be published.