Profumi sostenibili: attenzione agli ingredienti

Profumi sostenibili: attenzione agli ingredienti

Ci laviamo i capelli con uno shampoo solido, ci laviamo i denti con la spazzola di bambù o usiamo dischetti riutilizzabili per rimuovere il trucco. Cerchiamo sempre di più di rendere più sostenibile la nostra routine di cura quotidiana. Ma quando si tratta di profumi, c’è ancora molto da fare. Nel 2012 la Commissione Europea ha denunciato che gli oli essenziali contenuti nei profumi possono portare a reazioni cutanee allergiche verificabili. Ad agosto 2017, le tre fragranze Lyral, Atranol e Chloratranol finalmente bandito. I profumi contenenti queste fragranze possono essere venduti solo fino alla fine del 2021.

Ingredienti discutibili nei profumi convenzionali

Ma, sfortunatamente, ci sono altri problemi: molti profumi contengono il filtro UV etilesilmetossicinnamato, che assicura che il profumo abbia un buon odore anche in pieno sole. Sebbene si sospetti che questo abbia un effetto ormonale, è spesso un componente dei profumi. Non si trova più nelle creme solari. Anche il profumo di muschio viene sempre più bandito dalla bottiglia poiché è difficile da biodegradare e raggiunge le falde acquifere. Inoltre, il muschio può accumularsi nel corpo, può essere rilevato nel latte materno. Anche i colori artificiali nelle bottiglie sono tutt’altro che salutari, in quanto sono allergenici e potenzialmente cancerogeni.

Profumi sostenibili: dovresti prestare attenzione a questi ingredienti

Se in futuro vuoi fare affidamento su fragranze sostenibili o pulite, dovresti prestare attenzione agli ingredienti naturali quando componi la fragranza. Questi includono oli, essenze o estratti di sostanze naturali come fiori o legno. Inoltre, non deve contenere ingredienti di origine animale. La bottiglia e il confezionamento devono essere riciclabili e le materie prime devono provenire da coltivazioni biologiche controllate. Sfortunatamente, non funziona del tutto senza sostanze chimiche, poiché la creazione di un profumo è un processo chimico che richiede alcol. Ma la regola generale è: meno sostanze sintetiche contiene, più liscia è la pelle. I profumi sono scomparsi da tempo nei flaconi spray: alcuni produttori offrono fragranze solide o cremose che di solito non contengono alcol.

Profumo sostenibile: le fragranze più belle

Video: Trucco vegano: quanto sono buoni i fondotinta vegani?

Leave a Reply

Your email address will not be published.