Quanto è pericolosa la microplastica nell’acqua potabile?

Quanto è pericolosa la microplastica nell’acqua potabile?

I ricercatori di tutto il mondo sono stati in grado di rilevare microplastiche in vari campioni di acqua potabile, sia nelle bottiglie che nell’acqua del rubinetto. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha ora studiato se e quali sono le conseguenze sulla salute delle microplastiche. In effetti, il risultato è più rassicurante di quanto ci si potrebbe aspettare: fino ad ora non ci sono state prove dettagliate che le microplastiche nell’acqua potabile siano dannose per la salute.

Contraddizione

Tuttavia, l’OMS non lo chiarisce, poiché lo stato dello studio è molto povero. L’organizzazione ha raccolto 50 studi attuali per lo studio, ma solo nove di essi affrontano specificamente il tema delle microplastiche nell’acqua potabile.

È anche problematico che gli scienziati debbano ancora definire una definizione standard per le microplastiche. La categoria più comune sono le particelle di dimensioni inferiori a cinque millimetri. Ma solo le particelle più piccole sono importanti per la presenza nell’acqua potabile. Queste particelle hanno una dimensione al massimo di un micron, cioè un millesimo di millimetro. L’OMS non presume che particelle più grandi di 150 micron si accumulino nel corpo. Si presume il contrario per le particelle più piccole. Tuttavia, non ci sono prove per questo.

Conseguenze per la salute

Inoltre, non è ancora chiaro come le microplastiche influenzino la salute umana. Finora sono stati condotti studi su ratti e topi, ma i risultati non possono, se non del tutto, essere estrapolati all’uomo. Negli studi, gli animali sono stati esposti a concentrazioni di plastica così elevate che, calcolate nell’uomo, non sarebbero state raggiungibili.
Pertanto, l’OMS attualmente presume che le microplastiche, poiché ora sono presenti in grandi quantità, non rappresentino un rischio per la salute. Ciononostante, sono necessarie ulteriori indagini.

acqua potabile in germania

In effetti, nel 2017 sono state rilevate microplastiche in campioni di acqua potabile in Germania. In media, due particelle e mezzo di microplastica galleggiavano in un litro d’acqua da Dortmund e Amburgo. Per fare un confronto: altri paesi avevano fino a 100.000 particelle di plastica in un litro d’acqua. Gli impianti di trattamento delle acque reflue in Germania rimuovono la maggior parte della plastica dall’acqua. L’unico problema è che la plastica si ritrova poi nei fanghi di depurazione e, ad esempio, attraverso la fertilizzazione, ritorna nell’ambiente. È anche possibile che le microplastiche penetrino nelle acque sotterranee.

Leave a Reply

Your email address will not be published.