Regola 2G: Restrizioni ai non vaccinati

Questo dice la regola 2G

La regola 3G si applica attualmente a livello nazionale (Gvaccinato Gmangiato, Gtestato). Ma Amburgo è stato il primo stato federale a inasprire la regola alla fine di agosto e ha iniziato a utilizzarla. Modello 2G (vaccinato e guarito). Di conseguenza, gli organizzatori o i ristoratori possono decidere autonomamente, in base alle regole della casa, se vogliono solo ammettere le persone vaccinate e la loro genesi. Devono quindi fornire prove adeguate. Le “prove gratuite” – come nel caso del 3G – non sono possibili per le persone non vaccinate. Con l’introduzione della regola 2G, i politici stanno aumentando la pressione sui non vaccinati per essere vaccinati contro Corona. Secondo il parere del Senato, c’è un basso rischio di infezione con un modello 2G, quindi potrebbe essere possibile un allentamento: non è più necessaria la distanza e la mascherina.

Sempre più stati federali stanno introducendo il modello 2G

Altri stati come Berlino, Bassa Sassonia, Assia, Sassonia e Baden-Württemberg ora stanno prendendo e si affidano anche al 2G. Il Baden-Württemberg sta attualmente progettando un “semaforo Corona”. Con un elevato utilizzo dei letti di terapia intensiva, la regola 2G potrebbe entrare in vigore anche nello stato meridionale della Germania.

Secondo il primo ministro della Bassa Sassonia Stephan-Peter Weil (SPD), l’espansione della regola 2G è un “contributo alla normalizzazione della vita pubblica”. I cittadini completamente vaccinati avrebbero il diritto di poter vivere di nuovo “la loro vecchia vita” “senza restrizioni”. Gli adulti che decidono di non vaccinarsi dovrebbero “essere responsabili delle conseguenze della loro decisione”.

Aggiornamento dell’8 novembre: il modello 2G in arrivo a livello nazionale?

L’Austria sta reagendo all’aumento dei numeri della corona e sta inasprindo le misure. Pertanto, il modello 2G è applicabile in tutto il paese da oggi (8 novembre). La visita al ristorante, al parrucchiere o al cinema è quindi riservata solo a chi è stato vaccinato e guarito. Anche il sindaco di Amburgo Peter Tschentscher (SPD) è favorevole a un modello 2G in questo paese. nella ZDFil giornale di oggi Tschentscher ha dichiarato: “Abbiamo già introdotto la regola 2G ad Amburgo ad agosto (…) Il politico dell’SPD: “Non possiamo sempre giudicare questa pandemia dal punto di vista dei non vaccinati”. Dopotutto, anche il gran numero di persone che sono già state vaccinate ha dei diritti.

La Sassonia è il primo stato federale a introdurre la regola 2G in parti della vita pubblica in generale. Il modello 2G interessa ambiti quali hospitality, eventi indoor, club, discoteche e grandi eventi.

Regola 2G: Svantaggi per i non vaccinati

Il modello 2G significa restrizioni significative per le persone non vaccinate paragonabili a un lieve blocco. La partecipazione alla vita pubblica, come visitare strutture pubbliche come ristoranti, centri fitness o cinema, non è possibile per le persone non vaccinate. D’altra parte, per le persone vaccinate e guarite, ciò significa che tale visita è possibile senza limitazioni di capacità o requisiti di distanza.

Da novembre: niente più risarcimenti per la quarantena per le persone non vaccinate

I governi federale e statale hanno già concordato che a partire da novembre, le persone non vaccinate non saranno più risarcite per il mancato guadagno. La decisione si basa sulla legge federale sulla protezione dalle infezioni. In particolare, la legge afferma che non vi è alcun diritto al risarcimento se la quarantena ordinata avrebbe potuto essere evitata con la vaccinazione raccomandata pubblicamente. Il capo del dipartimento bavarese Klaus Holetschek, che è anche presidente della conferenza dei ministri della salute, ha dichiarato di recente: Se non ci sono motivi di salute contro la vaccinazione, non vede alcun motivo per cui i contribuenti debbano pagare un risarcimento per il mancato guadagno. Secondo il ministro della Salute Jens Spahn, è una questione di equità – non si tratta di pressioni: “Ed è anche importante quando le persone dicono che è una decisione libera e personale – rimarrà tale – che si vaccinano o meno, che con questa decisione arriva la responsabilità di sopportarne le conseguenze finanziarie”.

Quando la regola 2G ha senso

Soprattutto con l’aumento dell’incidenza e del tasso di ospedalizzazione, il 2G non può essere escluso – tuttavia, non ci sono affermazioni corrette sul governo federale, solo dichiarazioni isolate di politici come il ministro della Salute Jens Spahn (CDU) o l’esperto di salute Karl Lauterbach (SPD) , che sono positivi per la pronuncia del modello. rispetto al argomenti quotidiani Spahn ha detto: “Le persone vaccinate e guarite dovrebbero avere molto più facile”.

Lauterbach ritiene che siano necessarie maggiori restrizioni per i non vaccinati in caso di grave infezione. in conversazione con il Posta mattutina di Berlino ha affermato: “Se il numero di casi continuerà a crescere così rapidamente, soprattutto nel Nord Reno-Westfalia, sarà necessario inasprire le regole per le persone non vaccinate. Ciò include anche una regola 2G che sia il più coerente possibile, almeno nelle aree a rischio molto elevato”.

Quasi nessuna eccezione nel modello 2G

Non ci sono eccezioni alla regola 2G. A causa del rischio di infezione, tutte le persone non vaccinate, comprese le persone come le donne in gravidanza che non possono essere vaccinate per motivi medici, sono escluse dagli eventi 2G. Fanno eccezione i bambini e i giovani fino a 17 anni.

Conclusione: la regola 2G divide

La regola 2G offre già un potenziale conflitto. Tale regolamento consente un maggiore utilizzo e quindi un maggiore profitto per ristoratori e organizzatori, nonché una maggiore libertà per le persone vaccinate. Tuttavia, il regolamento 2G significa anche un obbligo indiretto di vaccinare e l’esclusione sociale delle persone non vaccinate.

Video: Corona in autunno: questi stati federali hanno introdotto le regole 2G

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *